Bandiera nazionale - Bandiera della Spagna

Bandiera nazionale  >  Bandiera della Spagna

Bandiera della Spagna

La bandiera spagnola (conosciuta anche come la Rojigualda, trad. la "rosso-oro"), così come definita dalla Costituzione spagnola del 1978, è divisa in tre bande orizzontali: rosso, giallo e rosso, con la parte gialla di dimensione doppia rispetto a quelle rosse. Le bandiere e le insegne di Stato e di guerra devono essere caricate dallo stemma spagnolo, mentre la bandiera civile ne è sprovvista, anche se lo stemma può essere messo a piacimento. Lo stemma deve essere collocato ad una posizione corrispondente ad 1/3 della lunghezza della bandiera partendo dall'asta, e non deve superare in altezza i due quinti dell'altezza della bandiera.

L'attuale stemma spagnolo fu adottato il 19 dicembre 1981, quando rimpiazzò la versione del 1977 già intervenuta a sostituire quella franchista del 1945. Lo stemma costituì l'unico cambiamento, dato che prima i colori erano definiti semplicemente amarillo (giallo) e rojo (rosso), ma erano sostanzialmente gli stessi. Tradizionalmente, la fascia centrale era definita con termini arcaici amarillo gualda (Color di Reseda luteola), ma questa definizione è stata rimossa in seguito dal disegno di Costituzione con un emendamento di Camilo José Cela, uno scrittore designato senatore dal re spagnolo nella Legislatura costituente (Legislatura constituyente), durante la transizione spagnola.

L'origine dell'attuale bandiera spagnola risale all'insegna navale del Regno di Spagna del 1785, il Pabellón de la Marina de Guerra issato dalle navi di Carlo III di Spagna.

Lungo il XVIII, XIX e XX secolo, questo schema di colori rimase intatto, vedendo alterati soltanto gli stemmi che venivano di volta in volta posizionati nella bandiera. Nella bandiera moderna, oltretutto, lo stemma è decisamente semplificato rispetto alle versioni passate. Ognuno dei quattro quadranti rappresenta uno dei quattro regni che furono riuniti per formare la prima vera Spagna nel XV secolo, ovvero nell'ordine, Castiglia, rappresentata dal castello, León, identificato nello storico leone, Aragona, rappresentata dalla celebre Senyera, ed infine Navarra, richiamata dalle catene unite. Anche l'antico regno moro di Granada è inserito nel fondo dello stemma, con un frutto di melograno.

Il fleur de lys in palo posto al centro degli stemmi dei regni rappresenta la casa reale regnante dei Borbone, mentre le due colonne a lato dello scudo accompagnate dal motto "plus ultra" (dal latino, "più oltre") richiamano le scoperte e le conquiste spagnole in America: le colonne infatti sono le mitologiche Colonne d'Ercole poste sullo Stretto di Gibilterra, passaggio obbligato per l'Oceano Atlantico), che rappresentano Gibilterra e Ceuta. Sulla colonna recante la scritta "Plus" poggia la corona imperiale, sull'altra la colonna reale. Lo storico e tradizionale motto "Plus Ultra" rimpiazzò il precedente "Non Plus Ultra" ("Non più oltre") che campeggiava prima della scoperta dell'America, dato che la Spagna era considerata "il punto più occidentale" della Terra.

La bandiera descritta nella Costituzione Spagnola è la versione semplice di uso civile senza stemma. Il nomignolo popolare della bandiera è rojigualda.

* Costituzione Spagnola del 1978, che definisce la bandiera nazionale civile.

* Atto 39/1981, che regola l'uso della bandiera.

* Decreto Reale 441/1981, che fissa i dettagli precisi e tecnici relativi ai colori:

I colori della bandiera come descritti ufficialmente dal decreto reale 441/1981 del 27 febbraio, sono:
Bandiera nazionale 
Bandiera della Spagna

Paese (area geografica) - Spagna

La Spagna, ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo e galiziano: Reino de España, in basco: Espainiako Erresuma, in dialetto aranese: Regne d'Espanha, in catalano e valenciano: Regne d'Espanya), è uno Stato membro dell'Unione europea (dal 1º gennaio 1986) e della NATO (dal 1982).

Organizzata sotto forma di monarchia parlamentare, la Spagna è situata nell'Europa sud-occidentale e ha una superficie di 505 514 km², conta 47 198 000 abitanti (dati del 2015) e occupa l'84,5% del territorio della penisola iberica, condivisa con Portogallo, Andorra e Gibilterra. Confina a nord-est con la Francia (da cui è separata dalla catena dei Pirenei) e Andorra, a sud con il mar Mediterraneo e con Gibilterra (piccolo possedimento del Regno Unito), a ovest con il Portogallo, nel continente africano, con il Marocco (tramite le città autonome di Ceuta e Melilla, sue exclavi). Ha dei contenziosi con il Portogallo per la cittadina di Olivenza e per le isole Selvagge, situate tra Madera e le Canarie, col Regno Unito per Gibilterra, e col Marocco per Ceuta e Melilla. Alla Spagna appartiene infine l'exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in codominio con la Francia).
Quartiere - Paese (area geografica)  

  •  Marocco 
  •  Andorra 
  •  Francia 
  •  Gibilterra 
  •  Portogallo 

Linguaggio

Flag of Spain (English)  Bandiera della Spagna (Italiano)  Vlag van Spanje (Nederlands)  Drapeau de l'Espagne (Français)  Flagge Spaniens (Deutsch)  Bandeira da Espanha (Português)  Флаг Испании (Русский)  Bandera de España (Español)  Flaga Hiszpanii (Polski)  西班牙国旗 (中文)  Spaniens flagga (Svenska)  Drapelul Spaniei (Română)  スペインの国旗 (日本語)  Прапор Іспанії (Українська)  Национално знаме на Испания (Български)  스페인의 국기 (한국어)  Espanjan lippu (Suomi)  Bendera Spanyol (Bahasa Indonesia)  Ispanijos vėliava (Lietuvių)  Spaniens flag (Dansk)  Španělská vlajka (Česky)  İspanya bayrağı (Türkçe)  Застава Шпаније (Српски / Srpski)  Hispaania lipp (Eesti)  Vlajka Španielska (Slovenčina)  Spanyolország zászlaja (Magyar)  Zastava Španjolske (Hrvatski)  ธงชาติสเปน (ไทย)  Spānijas karogs (Latviešu)  Σημαία της Ισπανίας (Ελληνικά)  Quốc kỳ Tây Ban Nha (Tiếng Việt) 
 mapnall@gmail.com